"Il Sonno nella donna. La donna nel sonno" di Maria Cristina Spaggiari



Suggerimento di lettura irrituale, questo. Anomalo per almeno due ragioni. Primo: si tratta di un libro che affronta un argomento squisitamente tecnico. Secondo: si affida, per quanto riguarda la distribuzione, unicamente a copie omaggio destinate ai medici, quindi non lo troverete in libreria.
Data la premessa, seguendo il buon senso e, se non bastasse, le dritte sulla legittimità delle competenze dell’ormai famoso dottor Roberto Burioni, dovrei tacerne.
Invece.
Invece ne voglio scrivere perché mi piacerebbe che foste in molti a leggerlo.
"Il sonno nella donna/La donna nel sonno"come preannunciato dal titolo, racconta due storie: una riservata "ai disturbi del sonno coniugati al femminile", l'altra dedicata alle molte “donne che con i disturbi del sonno lavorano tutti i giorni” .  
Il tono discorsivo della scrittura di Maria Cristina Spaggiari mette a segno, senza ombra di dubbio, l’obiettivo che l’autrice dichiara fin dalle prime pagine: “ dare a chi legge, e quindi anche ai non medici, una idea generale di cosa si intende quando si parla del sonno e dei suoi disturbi”. 
Ne realizza, tuttavia, anche altri e tutti di gran pregio.
Lascia trasparire e le squisite doti caratteriali -intelligenza, giovialità, umanità- di Maria Cristina, e quelle professionali, altrettanto lodevoli: preparazione, passione, dedizione.  
Evidenzia, ed è questo un tratto che mi piace sottolineare, la precisa volontà ( comune alle altre figure femminili di cui si racconta nel libro) di dare al proprio impegno 
una connotazione fortemente sociale. La scelta di dedicarsi alle problematiche femminili, di muoversi nello spazio esclusivo alla medicina di genere, verso la quale si auspica una sempre maggiore attenzione, con garbo ma con altrettanta determinazione, è, infatti, da leggersi come un contributo alla causa della donne.  
La Dottoressa Spaggiari, una vita spesa allo studio del sonno e delle sue patologie in entrambi i sessi, ha scelto di dedicare questo volume, contributo significativo per la divulgazione della disciplina, all’universo femminile. La conquista definitiva della parità di genere è un percorso accidentato, lungo il quale “Il sonno nella donna/ La donna nel sonno” è, sicuramente, una gran bella tappa.



Post popolari in questo blog

Il contagio

Il benedetto workshop

Dal diario di una disturbatrice lettrice