Post

Visualizzazione dei post da Luglio, 2016

"Giorni selvaggi" di William Finnegan

Immagine
"Giorni selvaggi" di William Finnegan , uscito in Italia il 30 giugno, per la casa editrice  66th&2.nd , traduzione Fiorenza Conte, Mirko Esposito, Stella Sacchini , è il libro vincitore del Pulitzer 2016, già in vetta alle classifiche di vendita in USA. William Finnegan , giornalista del “New Yorker”, autore di innumerevoli reportage dal mondo su temi “importanti” (guerra, razzismo, criminalità organizzata), con all'attivo ben 5 libri, si dice egli stesso stupito per aver guadagnato il premio  non con un “lavoro di natura giornalistica”  bensì con un lungo “memoir dal tono molto personale” rimasto per altro in gestazione un ventennio, essendosi nel frattempo data  priorità ai saggi e alle centinaia di articoli di più urgente pubblicazione, nella convinzione che la personale storia di “surfer” fosse di scarso interesse e poco appetibile per il pubblico. Di “ Barbaryans days ” si comincia a parlare sulle riviste e i siti specializzati nostrani e già fa capolino